Polizza temporanea o giornaliera, esiste realmente?

assicurazione-auto-temporaneaIl codice della circolazione stradale, impone che tutti i mezzi circolanti, per essere in regola, siano muniti di copertura assicurativa, per i danni verso i terzi, ma se si utilizza poco l’auto durante l’anno, il costo diventa troppo oneroso. In questo caso, le compagnie, offrono un nuovo prodotto la “Polizza temporanea o giornaliera”; è un particolare contratto, studiato per tutti gli automobilisti che utilizzano il proprio mezzo per un periodo di tempo stabilito o per un certo numero di chilometri.

Viene offerta la massima copertura, allo stesso modo della tradizionale RCA, solo che è per un tempo determinato, che va da uno fino a tre mesi, può essere usata per i fine settimana, per il periodo di vacanza o per lo spostamento da un luogo ad un altro.

Quali sono le particolarità di questa polizza?

Al momento della sottoscrizione, verrà versata una quota di premio base, che garantirà una copertura parziale, più un pedaggio chilometrico o giornaliero, nel contratto andranno specificati i giorni, in cui si presume di utilizzare il mezzo.

Nella polizza, andranno indicati:

– Tipo di assicurazione,
– Cilindrata della vettura,
– Cavalli fiscali e classe di merito,
– Età del conducente,
– Dati anagrafici del proprietario,
– Relativo codice fiscale.

Qualora l’assicurato avesse necessità di una copertura annuale totale, potrà attivarla in qualunque momento, basterà avvertire la compagnia, che provvederà a variare il contratto, normalizzando la polizza, in una comune RCA.

Il risparmio effettivo è proporzionato alla frequenza con cui viene utilizzato il veicolo.

Nella eventualità si verificasse un incidente, nel periodo non coperto dall’assicurazione temporanea, i danni provocati ai terzi, saranno risarciti dall’assicurazione, che in seguito eserciterà il diritto di rivalsa, nei confronti dell’assicurato, il pagamento avviene spesso, sotto forma di franchigia.

Questo prodotto, detto anche ”Pay per use”, può risultare particolarmente conveniente, specie se l’uso della vettura è inferiore a 120 giorni annui, si potrà ottenere un risparmio reale fino al 30%, rispetto alla tradizionale RCA.

E’ possibile stipulare questo contratto, presso un’agenzia o più semplicemente on line.

About

View all posts by

Lascia un commento