Colori con la d: l’elenco completo con breve descrizione

Colori con la d: l’elenco completo con breve descrizione

Molto spesso non ci si ferma a pensare ad alcune cose che si danno per scontate e che invece non lo sono per niente. Un esempio è rappresentato dall’iniziale delle parole che spesso diamo per scontato anche se non lo è. Spesso diamo per scontato che per ogni lettera dell’alfabeto esistano nomi, città, fiori, colori, ma talvolta non è così. Nel caso dei colori, ad esempio, non per tutte le lettere sono sempre esistiti dei colori, per alcune, infatti esistono solo da poco tempo. Un esempio sono i colori con la lettera D.

Colori con la lettera D

Quando si pensa ai colori si pensa ovviamente a quelli più comuni che non sono moltissimi. Nel tempo per ogni sfumatura è stato deciso il nome di riferimento univoco e quindi essi sono cresciuti in modo esponenziale.
Soprattutto nel campo della moda è stato necessario introdurre talvolta dei nuovi termini come colorazione che magari si riferiscono più alla tipologia di tessuto utilizzato proprio per riuscire ad aver e un linguaggio universale. Questo è proprio il caso dei colori con la lettera D.

Gli unici due colori esistenti con la lettera D sono il denim e il denim chiaro. È di certo molto strano pensare di utilizzare questa tipologia di colore perché in realtà si riferisce più ad un tessuto più che ad un vero e proprio colore. Il denim è una tonalità dell’azzurro che fondamentalmente va ad indicare il tessuto di jeans. Il termine denim indica un “tessuto ritorto” e proprio per questo ci si riferisce più al tessuto che al colore. Quello che contraddistingue il denim è proprio la lavorazione a tela di jeans e il colore che da sempre è stato assunto.

La storia del tessuto

È stato necessario distinguere il colore azzurro dal denim perché lo stesso colore varia moltissimo tra questa tipologia di tessuto e le altre. La tela di jeans è una tela particolarissima e inconfondibile che meritava di avere un trattamento speciale. La lavorazione, da sempre a tessuto ritorto e trama a grana grossa, è una particolarità assoluta. Il semplice colore azzurro in questa trama viene assorbito in modo differente ed è stato quindi necessario trovare un colore appropriato che lo qualificasse.

Con il termine denim noi non andiamo ad indicare altro se non questo specifico tessuto che prende una colorazione azzurra ma non uniforme e compatta proprio grazie alla sua particolare trama. A seconda del tempo di immersione si può parlare di denim e denim chiaro proprio in base a quanto il tessuto si impregna dio colorante. La tela di jeans che ha portato ad una nuova colorazione come il denim è uno dei tanti fiori all’occhiello dell’industria tessile italiana. Anche dal punto di vista della moda, l’Italia può vantare numerosi fiori all’occhiello tra cui il denim.

Serena

Lascia un commento