Ossa della mano: quali sono?

Quando compiamo anche i più semplici movimenti non ci rendiamo spesso conto di quanto complicate siano le nostre articolazioni e di quante ossa siano coinvolte in quei semplici movimenti. Se pensiamo anche solo alle ossa della mano è davvero incredibile pensare a quante siano e a come si muovano contemporaneamente.

Ossa della mano

Le ossa della mano sono in totale 27 e la loro coordinazione permette a tutti noi di muoverle giornalmente per compiere infiniti movimenti. Gli anatomisti suddividono queste ossa in tre principali grandi gruppi: le falangi della mano, le ossa metacarpali e infine le ossa carpali.

Questa è una dicitura forse più “medica” perché solitamente si parla di carpo, metacarpo e di dita della mano. Ognuna di esse è fondamentale che funzioni al meglio per poter permettere di compiere tutti i movimenti necessari al buon funzionamento. Molto spesso, infatti, quando viene lesionato un osso della mano non si è più in grado di muoverla senza sentire dolore ed è spesso necessaria l’ingessatura e un lungo periodo di recupero.

Particolarità delle ossa della mano

Come già detto abbiamo tre macro-sessioni in cui sono suddivise le ossa della mano. Le ossa carpali sono coloro che costituiscono la parte più vicina allo scheletro, che diciamo fungono da “attaccatura” delle mani allo scheletro. La zona ossea che ha il compito di coordinare il carpo e le falangi è detta metacarpale. Infine la zona ossea metacarpale si coordina con le falangi che sono a loro volta la parte distale dell’intero scheletro della mano.
Con il termine distale vogliamo indicare che esse sono la parte più “distante” dello scheletro. La distanza viene calcolata dal centro del corpo e quindi gli arti superiori sono la parte più distante.

Le ossa della mano sono importantissime sempre, ma in particolar modo nelle prime fasi di vita hanno il compito di far conoscere il mondo al bimbo e anche di servire come aiuto nella presa e nel sostegno. La camminata a quattro zampe che precede quella vera e propria è fondamentale per lo sviluppo e la crescita del bimbo e quindi è importante che le ossa siano sane e forti.

Importanza

Le ossa della mano sono la vera e propria parte terminale dell’intera struttura scheletrica dell’arto superiore dell’essere umano. Le mani hanno molteplici funzioni come afferrare e soprattutto comunicare. Anche se si rompe una piccola parte di osso, ad esempio della falange, è necessario intervenire per riportare l’osso nella sua posizione corretta affinchè si saldi perfettamente. Una lesione alla parte terminale degli arti superiori, seppur meno grave di altre, è molto invalidante. È fondamentale che la guarigione sia completa perché altrimenti alcuni movimenti saranno poi impossibili da fare. Il fatto che la mano sia costituita da molte ossa e che per muoverla servano tutte è di certo una complicanza nel momento in cui ci dovesse essere una lesione.

About

View all posts by

Lascia un commento