Hennè: tutti i segreti della tinta completamente naturale

Per le donne il momento in cui arrivano i primi capelli bianchi non è mai piacevole. Per alcune i primi capelli bianchi arrivano anche con la giovane età e di conseguenza ricorrere ad un prodotto che possa coprirli è molto importante per sentirsi ancora belle e sicure di sè. Moltissime sono le tinte a disposizione che si possono utilizzare per coprire i capelli bianchi ma alcune molto poco naturali e a lungo andare rischiano di danneggiare il capello. Un’ottima alternativa completamente naturale alle tinte è utilizzare l’hennè. 

Cos’è l’henne

L’henne è una tintura molto utilizzata dalle donne arabe e indiane, soprattutto, per colorare il capello e non solo. L’hennè, infatti, è questo pigmento che proviene dalla pianta di lawsonia inermis, utilizzato anche per decorare il corpo delle spose nei paesi arabi. Questa colorazione viene utilizzata da moltissimi anni come tintura per capelli completamente naturale e coprente. Le foglie di hennè seccate, infatti, vengono miscelate con acqua e applicate sul capello per qualche ora affinchè esso prenda il colore desiderato.

L’hennè è molto utile per coprire i capelli bianchi, soprattutto se si utilizza nelle tonalità del rosso. Esso è infatti in grado di andare a pigmentare il capello bianco colorandolo e soprattutto dandogli un aspetto luminoso e naturale. La polvere di hennè, infatti, è molto utilizzata anche e soprattutto per  nutrire il capello e renderlo più forte e luminoso. Quando si decide di fare questa applicazione, infatti, si applica una vera e propria maschera nutritiva al capello, completamente naturale e corroborante.

Come applicare la lawsonia inermis

L’applicazione dell’hennè è un pochino lunga ma piuttosto facile. Bisogna decidere che tipologia di colore si vuole utilizzare. Esistono principalmente tre tipologie di hennè, neutro, scuro (indigo) e rosso. L’hennè neutro non colora il capello ma viene utilizzato come maschera corroborante per dare al capello luminosità e forza. Se si utilizza questa tipologia di hennè non si colorerà il capello ma semplicemente si andrà a nutrirlo. In caso di capelli bianchi, essi rimarranno tali e non verranno coperti.

Al contrario, negli altri due casi, i capelli bianchi verranno completamente coperti. Il colore indigo, molto scuro, e il rosso, andranno a coprire totalmente il capello bianco dando qualche riflesso bruno in un caso e ramato nell’altro. Queste due tipologie di colorazioni sono molto utilizzate perchè ottime per coprire i capelli bianchi utilizzando semplicemente erbe naturali. L’applicazione è di certo più laboriosa rispetto ad una normale tinta ma molto soddisfacente.

Per la preparazione non occorre altro se non una ciotola in cui versare la polvere di hennè unita ad acqua calda. E’ necessario mescolare fino a quando il composto è omogeneo e non ha più grumi.  In quel momento è possibile applicarlo sui capelli umidi e puliti utilizzando dei guanti protettivi. Occorre poi tenerlo in posa per qualche ora affinchè il colore prenda bene. A quel punto occorre risciacquare e procedere con uno shampoo. Solitamente il colore va rifatto ogni mese anche per coprire e rimpolpare il capello.

About

View all posts by