Guida con patente sospesa: cosa succede?

Per guidare un qualsiasi mezzo è necessario avere con sé la patente che affermi l’idoneità alla guida. Nel caso in cui il conducente non avesse con sé la patente potrebbero arrivare sanzioni, qualora la polizia fermasse il veicolo e facesse i controlli necessari. C’è ovviamente differenza fra non avere con sé la patente perché dimenticata e guidare senza patente perché quest’ultima è stata ritirata dall’autorità stessa. Anche le sanzioni previste sono decisamente differenti.

Guida con patente sospesa

Nel caso in cui la patente di guida fosse stata dimenticata a casa quindi non potesse essere presentata agli agenti è necessario pagare una sanzione. Bisogna poi presentarsi quando indicato dalle autorità presso la polizia della propria città. La sanzione è onerosa, ma tuttavia non eccessivamente dispendiosa. Questo perchè si fa fede al fatto che effettivamente il conducente abbia dimenticato la patente di guida; in questo frangente l’infrazione risulta essere grave ma non in modo eccessivo.

È molto importante però poi presentarsi immediatamente alla polizia per effettivamente affermare di essere in possesso della patente. Non è possibile attendere troppo tempo perchè bisogna dimostrare che si è effettivamente trattato di una dimenticanza. È molto diverso invece il caso in cui le autorità dovessero controllare i documenti ad una persona a cui, in realtà, è stata sospesa la patente. La sospensione della patente avviene per cause molto gravi. Le infrazioni stradali, quali ad esempio la guida sotto l’effetto di stupefacenti o la guida in stato di ebbrezza sono motivazioni che portano al ritiro della patente. Talvolta il ritiro può avvenire anche per l’eccesso di velocità.

Le sanzioni previste

A seconda di quali siano i provvedimenti presi nel momento del ritiro della patente dalle autorità è necessario che colui a cui è stata ritirata la patente rispetti il codice della strada. Chi ha la patente ritirata non può mettersi alla guida di nessun veicolo fino a quando la patente non verrà restituita. In caso contrario scattano sanzioni ulteriori che possono portare anche al sequestro del mezzo.

Purtroppo molti sono coloro che si mettono alla guida pur avendo la patente ritirata. Chi lo fa, spesso, non è ancora completamente nelle facoltà di poter guidare, dal momento che ritiro della patente avviene quando esiste un illecito grave. Qualora qualcuno venisse trovato alla guida di un veicolo, seppur con la patente sospesa, andrà in contro a sanzioni molto onerose. Si può arrivare addirittura ad ammende che toccano gli €8000 a seconda dei casi più o meno gravi.

Rispetto a qualche anno fa, guidare con la patente sospesa, non è più considerato un reato penale e quindi non scatta l’arresto ma l’ammenda. L’arresto potrebbe scattare e addirittura raggiungere il massimo della pena, nel caso in cui questa fosse una situazione reiterata e quindi la persona fosse stata trovata più di una volta alla guida senza però essere di fatto abilitata.

About

View all posts by